Ti trovi qui: Home » Notizie

Unimore coorganizza la conferenza annuale della Piattaforma europea sulle nanotecnologie nel settore sanitario

Dal 10 al 12 giugno si tiene a Milano la conferenza annuale dell’European Technology Platform on Nanomedicine (ETPN), la piattaforma europea dedicata al progresso delle nanotecnologie nel settore sanitario, che per l’edizione 2024 vede Unimore come co-organizzatore insieme alla Fondazione Don Gnocchi.

L’evento, ospitato dall'Universitą degli studi di Milano e dall'Istituto Mario Negri, prevede tre giornate di interventi e discussioni strategiche sul futuro della Nanomedicina, con sessioni incentrate sul design produzione e traslazione in ambito ed industriale di prodotti innovativi per il delivery di farmaci.

L’Universitą di Modena e Reggio Emilia č da anni parte integrante della Piattaforma, all’interno della quale svolge un ruolo attivo in particolare nel campo della Nanomedicina, con il Prof. Giovanni Tosi del Dipartimento di Scienze della Vita di Unimore, che attualmente ricopre il ruolo di segretario e responsabile scientifico della Piattaforma di Nanomedicina.

Ogni anno la piattaforma organizza una conferenza che riunisce scienziati, fornitori di tecnologia, imprenditori, rappresentanti dell'industria e clinici. Questo evento, dedicato allo sviluppo di applicazioni mediche all'avanguardia delle nanotecnologie e delle emergenti tecnologie mediche (MedTech), promette di essere un incontro fondamentale per il settore.

“La Piattaforma Europea di Nanomedicina, in cui Unimore č attivamente coinvolta da anni, rappresenta un punto di incontro e dialogo nel campo della Nanomedicina. Mai come oggi, dopo il successo dei vaccini, grazie agli sforzi congiunti di tutti gli attori della filiera, dall'accademia agli enti regolatori, si conferma come una reale opportunitą per combattere e sconfiggere patologie di grande impatto e difficili da trattare. In Unimore i progetti di Nanomedicina sono attivi e spaziano dalle applicazioni terapeutiche contro patologie tumorali alle malattie del sistema nervoso centrale, coinvolgendo molteplici campi di ricerca e competenze diversificate, essenziali per il successo” ha commentato il Prof. Giovanni Tosi.

Istituita nel 2005 la European Technology Platform on Nanomedicine si prefigge lo scopo di affrontare l'applicazione delle nanotecnologie nel settore sanitario in ambito terapeutico, diagnostico e di medicina personalizzata. Tale piattaforma č ad oggi un ente unico in Europa, che riunisce 125 membri provenienti da 25 diversi Stati membri, coprendo tutte i soggetti interessate della nanomedicina: universitą, industria, agenzie pubbliche, rappresentanti di piattaforme nazionali, Commissione europea.

Categorie: Notizie per i siti dipartimenti, DSV

Articolo pubblicato da: Ufficio Stampa Unimore - ufficiostampa@unimore.it il 08/06/2024