Ti trovi qui: Home » Notizie

Notizie


Appennino, grotte carsiche e gessi: candidatura a Patrimonio mondiale Unesco grazie a uno studio Unimore

La Regione Emilia Romagna ha attivato la proposta di candidatura del “Carsismo nelle Evaporiti e grotte dell’Appennino settentrionale” alla World Heritage List. Proposta che ora, insieme al relativo Dossier, verrà inviata al Ministero della Transizione ecologica che dovrà condividerlo e, quindi, trasmetterlo all’Unesco a Parigi. A curare la parte geologica del complesso dossier è stato il prof. Stefano Lugli docente di Scienze Geologiche di Unimore che ha spiegato l’unicità della catena appenni...

AOU Modena e Unimore, nasce il software che riconosce precocemente la polmonite interstiziale da Covid-19

Un software in grado di riconoscere precocemente la polmonite interstiziale nei pazienti in isolamento domiciliare, i quali potranno così essere più efficacemente e rapidamente indirizzati verso l’ospedalizzazione o ulteriori approfondimenti, qualora necessari. Si chiama Vector, è nato alcuni anni fa dalla collaborazione fra la Reumatologia modenese e il Dipartimento di Scienze e Metodi dell'Ingegneria di Unimore e oggi è stato sviluppato per l'identificazione precoce dei pazienti con polmonite...

Unimore coordina un progetto europeo su condivisione e riutilizzo dei dati degli studi clinici

Il partenariato europeo Innovative Medicine Initiative (IMI) ha annunciato l’avvio di una nuova iniziativa, che ha l’obiettivo di aiutare i soggetti partecipanti a studi clinici ad accedere ai propri dati sanitari. Il progetto prende il nome di FACILITATE - FrAmework for ClInicaL trIal participants' daTA reutilization for a fully Transparent and Ethical ecosystem – ed è coordinato da Unimore e dalla multinazionale biofarmaceutica Sanofi. L’iniziativa, che ha ricevuto un finanziamento totale di ...

Modalità di svolgimento degli esami, in presenza e a distanza

Fin dal principio dell’emergenza pandemica, la priorità del nostro Ateneo è stata quella di garantire con ogni mezzo la maggiore sicurezza possibile a livello individuale e della nostra comunità.   In tale contesto molto dinamico, ogni decisione assunta è sempre stata ispirata dal quadro definito dalle direttive ministeriali, cui ogni Università ha il dovere di attenersi.   Anche nel recente periodo, dunque, è stato necessario attendere le nuove disposizioni normative del 5 gennaio u.s. che di ...

Ѐ online il nuovo numero di FocusUnimore

Il numero di gennaio di FocusUnimore è dedicato a due grandi aree tematiche: il distretto del digitale che si sta costruendo a Reggio Emilia e le varie attività in tema di formazione e orientamento rivolte al mondo delle scuole superiori. Nell’Editoriale del Prorettore della sede di Reggio Emilia, Prof. Giovanni Verzellesi, si dà conto degli accordi intercorsi tra l’Università, il Comune di Reggio Emilia, STU Reggiane e Unindustria di Reggio Emilia che porteranno alla creazione nel Parco Innova...

Rinnovato impegno di Unimore nella ricerca sull’autismo e sui disturbi del neurosviluppo

La disabilità intellettiva, il ritardo globale dello sviluppo, i disturbi del linguaggio e in particolar modo l’autismo, sono tutti disturbi del neurosviluppo che hanno assunto una crescente rilevanza sanitaria e sociale a causa dell’aumento esponenziale dei casi diagnosticati in bambini/e negli ultimi anni. Anche per questo motivo l’impegno di Unimore in questo ambito è sempre crescente. È recente, ad esempio, l’acquisizione da parte del Dipartimento di Scienze Biomediche, Metaboliche e Neuros...

Modelli operativi innovativi nel sistema della giustizia italiana: Unimore partner del progetto UNI 4 JUSTICE

Unimore partner di un importante progetto PON sullo studio di modelli operativi innovativi nel sistema della giustizia italiana. Il finanziamento complessivo del progetto è di quasi 9 milioni di euro L’Università di Modena e Reggio Emilia tra gli atenei destinatari di un importante finanziamento PON (Programma Operativo Nazionale) di complessivi 8.89 milioni di euro dal Ministero della Giustizia per contribuire alla realizzazione di un obiettivo di importanza strategica primaria del PNRR: un’...

Laureata Unimore al Max Planck Institute, uno dei più importanti istituti di ricerca del mondo

Una giovane neolaureata di Unimore, la Dott.ssa Roberta Fiorino, è entrata a far parte di uno dei più importanti istituti di ricerca del mondo: il Max Planck Institute, l’organizzazione di maggior successo della Germania che, dalla sua fondazione avvenuta nel 1948, ha visto emergere 22 premi Nobel. La Dott.ssa Roberta Fiorino, originaria della provincia di Taranto classe 1995, dopo un brillante percorso universitario che l’ha vista laureare nella Triennale in Scienze Biologiche con il massimo d...

L’anosognosia e i deliri nella malattia di Alzheimer. Ad Unimore 1,2 milioni dall’Europa per potenziare la ricerca

Importante finanziamento di 1,2 milioni di euro dall’European Research Council nell’ambito degli Starting Grants per continuare, ampliare e potenziare il lavoro di ricerca sulle demenze con particolare riferimento all’anosognosia nella malattia di Alzheimer. Principal Investigator la Prof.ssa Giovanna Zamboni. Come può il cervello umano, anche quando è affetto da malattie neurodegenerative come quella di Alzheimer, essere in grado di dar forma a convinzioni false e a volte deliranti, comunque...

Salute mentale e dipendenze patologiche: è nato a Reggio Emilia il primo Dipartimento integrato con Unimore

A seguito della firma di un protocollo di intesa tra l’Azienda USL di Reggio Emilia, Unimore e l’Azienda USL di Modena, è stata recentemente istituita una nuova Struttura Complessa nel Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze Patologiche reggiano, denominata “Programma percorsi di formazione universitaria in salute mentale e qualità nei processi di cura”. La nuova struttura complessa integrerà Il Prof. Gian Maria Galeazzi e la Prof.ssa Silvia Ferrari, rispettivamente Ordinario e Associata di...

(Pagina 1 di 10 Pagine totali)
Pagina successiva >