Ti trovi qui: Home » Notizie

Unimore premiata dalla Agenzia Nazionale Erasmus+

Unimore si aggiudica importanti finanziamenti tramite l’Azione Chiave 107 – international credit mobility del Programma Erasmus+. Sono bencinque i nuovi progetti dell’Ateneo emiliano approvati per la mobilità internazionale di studenti, docenti e personale tecnico-amministrativo e riguardano collaborazioni con università partner che si trovano in Vietnam, Cina, Tailandia, Sudafrica e Hong Kong.

Complessivamente il budget a disposizione è di 306.530,00 euro e consentirà l’erogazione di 56 borse di studio, di cui beneficeranno 30 studenti stranieri in entrata (2 dalla Cina, 6 da Hong Kong, 6 dal Sud Africa, 2 dalla Tailandia, 14 dal Vietnam), 7 studenti Unimore in uscita (6 con meta Hong Kong  e 1 con meta Tailandia), oltre a 8 docenti che giungeranno a Modena e Reggio Emilia dagli atenei stranieri partner dei progetti 7 docenti Unimore che si recheranno per periodi di insegnamento nei Paesi cui sono finalizzati gli stessi progetti. Le altre 4 borse (2 in entrata e 2 in uscita) sono destinate a figure dei rispettivi staff tecnico-amministrativi.  

E’ il terzo anno consecutivo che Unimore partecipa con successo alla Azione Chiave 107 ed il contributo di quest’anno si va ad aggiungersi ai 375.000,00 euro dell’edizione 2017 e ai 165.970,00 euro dell’edizione 2016, per un totale di 847.500 EUR ottenuti in tre anni per la mobilità Erasmus+ al di fuori dell’Europa.

Per Unimore – sottolinea il Pro Rettore  e Delegato alla Internazionalizzazione prof. Sergio Ferrari – si tratta di una fonte di finanziamento che si sta rivelando sempre più strategica e che garantisce una fondamentale esperienza al di fuori dei confini continentali a studenti, docenti e personale tecnico-amministrativo”.

Erasmus+ è il Programma dell'Unione Europea nei settori dell'istruzione, della formazione, della gioventù e dello sport per il periodo 2014-2020. Inaugurata con un primo bando nel 2015, l’Azione Chiave 107- International credit  mobility, permette la realizzazione di progetti di mobilità coerenti con la strategia di internazionalizzazione degli atenei europei. L’obiettivo di tale azione è attrarre studenti e docenti verso le università del continente, sostenendole nella competizione con il mercato mondiale dell’istruzione superiore, e allo stesso tempo ampliare il raggio di destinazioni possibili per gli studenti e i docenti europei con un’apertura verso i Paesi del resto del mondo.

I progetti presentati per ciascun bando annuale vengono valutati da una commissione di esperti internazionali nominata dall’Agenzia Nazionale Erasmus+. E anche quest’anno quelli presentati da Unimore, progettati e gestiti dall’Ufficio Relazioni Internazionali dell’Ateneo, sono stati ritenuti di elevata qualità in tutti i criteri di valutazione: rilevanza strategica, qualità degli accordi di collaborazione, qualità dell’impianto del progetto e del suo piano di sviluppo, impatto e disseminazione.

Ad esempio il progetto con il Vietnam dell’edizione 2018 – continua il prof. Sergio Ferrari - è stato l’unico in tutta Italia ad essere finanziato al 100% del budget richiesto alla commissione di valutazione per questo paese, ottenendo un punteggio di 99/100. Soltanto un altro progetto in Italia, vinto dal Politecnico di Milano con gli Stati Uniti, ha raggiunto lo stesso punteggio tra tutti quelli approvati”.

I cinque progetti della edizione 2018 selezionati vanno a sommarsi ad altri sei progetti già approvati nelle edizioni 2016 e 2017 del relativo bando, che hanno visto coinvolte realtà accademiche del Vietnam (per due edizioni), Australia, Brasile, Serbia e Camerun.

Categorie: newsletter

Articolo pubblicato da: Ufficio Stampa Unimore - ufficiostampa@unimore.it