Ti trovi qui: Home » Notizie

Packtin, spin-off di Unimore ha vinto il “Best solution for a better world”

Best solution for a better world” è l’ultimo dei premi che ha vinto Packtin, lo spin-off di Unimore, che ha come obiettivo lo sviluppo dell’economia agricola circolare. Gli ha assegnato questo importante riconoscimento una giuria del Summit internazionale della Food InnovationSeeds and Chips 2018 - The Global Food Innovation Summit”.

Il meeting, tenutosi a Milano nei giorni scorsi, è da sempre un punto di incontro tra leader politici, food managers internazionali, imprenditori di tutto il mondo e la dimensione delle start-up. Quasi 200 start-up hanno partecipato con le loro idee, i loro progetti e soluzioni, garantendo un approccio olistico alla filiera agro-alimentare. Le soluzioni proposte spaziavano dall’agricoltura di precisione ai trend topics come blockchain e intelligenza artificiale applicata al cloud IBM, analisi e gestione dei big data, dal miglioramento delle tecniche agronomiche alle soluzioni innovative per le intolleranze alimentari.

In questo contesto così poliedrico e variegato, Packtin, che vede tra i soci fondatori il prof. Andrea Pulvirenti, il dott. Riccardo De Leo ed il dott. Andrea Quartieri, tutti del Dipartimento di Scienze della Vita (ex Agraria) Unimore, si è distinta per la propria idea, ispirata al concetto di economia circolare, di riutilizzare gli scarti delle industrie agro-alimentari per estrarne fibre e altre molecole attive con le quali creare ingredienti naturali e biodegradabili che aumentano la shelf-life degli alimenti freschi.

 “Questo è solo l’ultimo dei riconoscimenti che lo spin-off, fondato lo scorso anno, ha nel proprio curriculum – afferma il prof. Andrea Pulvirenti, docente di Unimore -. Packtin è stata una delle 10 start-up invitate a partecipare ad UpIdea, percorso organizzato da Unindustria Reggio Emilia presso il Tecnopolo ed ha vinto il Premio Demetra per l’innovazione. Questi risultati sono dovuti ad un team davvero vincente e che ha alle spalle conoscenze e competenze scientifiche di altissimo livello, che si pone l’obiettivo di continuare sulla strada dell’innovazione eco-sostenibile e compatibile, applicando ciò che viene sviluppato all’interno dei laboratori di Unimore nel mondo aziendale nell’ottica dell’economia circolare. Desidero ringraziare il Direttore di Dipartimento di Scienze della Vita di Unimore prof.ssa Daniela Quaglino per il sostegno e il suggerimento alla partecipazione”.

Categorie: newsletter

Articolo pubblicato da: Ufficio Stampa Unimore - ufficiostampa@unimore.it