Ti trovi qui: Home » Avvisi

Due nuovi visiting professor al Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali

Il Dipartimento di Studi Linguisti e Culturali (DSLC) di Unimore ospita due nuovi visiting professor nei suoi corsi di laurea. In aula gli studenti della laurea magistrale in “ Languages for Communication in International Enterprises and Organizations ” troveranno ad impartire loro lezioni, nell’insegnamento di “Professional communication and digital discourse”, il prof. Josef Schmied dell’Università di Chemnitz (Germania) e gli studenti della laurea triennale in “ Lingue e Culture Europee ” avranno il prof. Matthieu Letourneux dell’Università Paris Nanterre (Francia) nel corso di “Letteratura francese”.

“Avvalersi della presenza dei Visiting Professor - afferma il prof. Lorenzo Bertucelli, Direttore del Dipartimento di Studi Linguisti e Culturali di Unimore - è un elemento chiave per l’internazionalizzazione di un dipartimento e per la sua valorizzazione sotto il profilo della ricerca e della didattica. Come già avvenuto l’anno scorso, anche quest’anno il DSLC ospiterà due docenti di chiara fama: il prof. Josef Schmied dell’Università di Chemnitz (Germania) e il prof. Matthieu Letourneux dell’Università Paris Nanterre (Francia). Da sempre questi due corsi di laurea coltivano una vocazione spiccatamente internazionale: i corsi di Languages for Communication in International Enterprises and Organizations (Lacom) sono impartiti interamente in lingua inglese, mentre Lingue e Culture Europee ha attivato proprio con l’Università Paris Nanterre un accordo di Doppio Titolo. La presenza dei due Visiting Professor presso il DSLC nel primo semestre permetterà inoltre di consolidare i rapporti di collaborazione tra il nostro ateneo e gli atenei di provenienza dei due docenti”.

Josef Schmied

E’ professore ordinario di Linguistica inglese presso l’Università di Chemnitz (Germania). I suoi principali interessi di ricerca rientrano nell’ambito dell’inglese accademico, esplorato in riferimento a prospettive applicate come quelle legate all’insegnamento dell’inglese per scopi accademici con il contributo fornito dalla linguistica dei corpora, e al ruolo dell’inglese nella comunicazione scientifica. In quest’ultimo campo, ha anche studiato l’impatto che le risorse e gli strumenti digitali hanno avuto sulla scrittura scientifico-accademica. E’ attivo nella rete di collaborazioni internazionali con le Università di Massachusetts (USA), Helsinki (Finlandia), Brno (Repubblica Ceca), Hanoi (Vietnam), Sun Yat-sen, Guangzhou (Cina).

Matthieu Letourneux

E’ professore ordinario di Letteratura all’Université Paris Nanterre (Francia). È esperto di letteratura del XIX secolo, letterature popolari, letteratura seriale, cultura mediatica e letteratura per l’infanzia. È direttore della rivista Belphégor e membro del comitato scientifico o di redazione di numerose altre riviste (Revue des livres pour enfants, Strenae, Cahiers Alexandre Dumas, Cahiers du GRIT, Science du jeu, ReSFuturae, L’Ull Critic, Comicalités). Il suo interesse per i generi cosiddetti “minori” mira a sottolineare la diversità delle forme di una letteratura intesa come fatto culturale totale. Ha recentemente pubblicato la monografia Fictions à la chaîne, Littérature sérielle et culture médiatique (2017) per la casa editrice Seuil.

Categorie: avvisi, newsletter

Articolo pubblicato da: Ufficio Stampa Unimore - ufficiostampa@unimore.it il 07/10/2019