Ti trovi qui: Home » Avvisi

La nuova governance economica europea e il suo impatto sulle relazioni industriali nazionali, 14 maggio al DEMB

La nuova governance economica europea e il suo impatto sulle relazioni industriali nazionali sarà al centro della ricerca condotta dal dott. Vincenzo Maccarrone della University College Dublin, Smurfit Graduate School of Business and Geary Institute for Public Policy che affronterà il tema “ The new European economic governance and its impact on national industrial relations ”.

L’incontro, che rientra nei Seminari di Economia Politica proposti dal Dipartimento di Economia Marco Biagi di Unimore, si terrà martedì 14 maggio 2019 alle ore 14.15 in Aula I del Dipartimento di Economia Marco Biagi (II° piano, sede di via Fontanelli) a Modena.

Fino agli inizi dell’ultima crisi economica - afferma il prof. Vincenzo Maccarrone della University College Dublin - gli effetti dell’integrazione europea sulle relazioni industriali degli stati membri erano avvertiti principalmente tramite i vincoli “orizzontali” imposti dall’integrazione di mercato. Le relazioni industriali europee potevano pertanto essere descritte come un sistema di governance multi-livello che coinvolgeva “influenze transnazionali (orizzontali) combinate con influenze nazionali (verticali)” (Marginson e Sisson, 2006: 289). Tuttavia, a partire dal 2011 l’adozione di un nuovo regime di governance economica europea (NEG) ha aumentato in maniera significativa il potenziale di interferenza “verticale” di attori europei sulle relazioni industriali nazionali (Erne, 2015; 2018). Da un lato, diversi stati europei in difficoltà finanziarie sono stati costretti a ricorrere a prestiti erogati dalla cosiddetta “Troika”, in cambio dei quali hanno approvato misure di austerità che hanno colpito anche i meccanismi di contrattazione collettiva e le misure di tutela dei lavoratori. Dall’altro, l’integrazione ‘verticale” è stata istituzionalizzata tramite l’approvazione dei c.d. “Six Pack”, “Two-Pack” e “Fiscal Compact”, che sono stati ulteriormente integrati all’interno del processo del Semestre Europeo. Il processo di integrazione europea “verticale” innescato dalla NEG ha avuto un ruolo significativo nell’influenzare le relazioni industriali a livello nazionale negli ultimi anni? E se vi è stato un effetto significativo, come hanno aggiustato le proprie strategie governi, sindacati e imprese? Proverò a rispondere a queste domande concentrandomi sui cambiamenti avvenuti nelle relazioni industriali nel settore pubblico e privato di due paesi: Irlanda e Italia”. 

Categorie: avvisi

Articolo pubblicato da: Ufficio Stampa Unimore - ufficiostampa@unimore.it