Ti trovi qui: Home » Avvisi

"Diritti umani, vulnerabilità e discriminazioni: il caso dei Caregiver famigliari" martedì 5 giugno

Ultimo appuntamento con il Seminario permanente di Teoria del Diritto e Filosofia Pratica, il foro permanente di riflessione e discussione promosso dai docenti del CRID (Centro di ricerca interdipartimentale su Discriminazione e vulnerabilità), che vede coinvolti i professori Gianfrancesco ZanettiFrancesco Belvisi e Thomas Casadei di Unimore.

Il XXII ciclo si conclude con l’incontro dedicato al tema “ Informal Carers and their Human Rights ” (Assistenti informali e loro diritti umani), ampliando le riflessioni che hanno fatto da filo conduttore al seminario permanente sul tema “Sulla vulnerabilità: contesti, pratiche, istituzioni”.

L’incontro, che si terrà martedì 5 giugno 2018 alle ore 11.00 presso l’Aula O del Complesso San Geminiano (via San Geminiano, 3) aModena, vedrà il prof. Luke Clements della School of Law della Leeds University (Regno Unito) affrontare il tema nell’ambito delle Giornate internazionali “ Diritti umani, vulnerabilità e discriminazioni: il caso dei Caregiver famigliari” . I temi che saranno trattati saranno il riconoscimento dello status giuridico del caregiver, caregiving e diritti umani, discriminazioni per associazione e discriminazioni in ambito lavorativo. A coordinare l’incontro sarà il prof. Gianfrancesco Zanetti di Unimore.

Il XXII ciclo del Seminario permanente di Teoria del diritto e Filosofia pratica - afferma il prof.  Gianfrancesco Zanetti di Unimore - si conclude con un incontro internazionale su un tema che sta avendo un’importanza crescente soprattutto nel Regno Unito, in Irlanda e in Australia”.

Questa riflessione -  aggiunge il prof. Thomas Casadei - consentirà di mettere a fuoco alcuni profili normativi sul tema dei caregiver che si connettono alle attività portate avanti nell’ambito del PRIN: Soggetto di diritto e vulnerabilità: modelli istituzionali e concetti giuridici in trasformazione”.

Luke Clements è Professor of Law and Social Justice, presso la School of Law dell’Università di Leeds. Come avvocato ha portato molti casi riguardanti i soggetti vulnerabili, con particolare riferimento ai bambini con disabilità, davanti alla Commissione Europea e alla Corte dei diritti umani. Le sue ricerche, di rilievo internazionale, riguardano principalmente i diritti delle persone che vivono l’esclusione sociale, a cominciare dalle persone con disabilità e dai loro famigliari. Ha inoltre contribuito alla stesura e alla promozione di una serie di leggi volte a migliorare i diritti delle persone che vivono l’esclusione sociale.  Nel 2013 è stato Consigliere speciale della Commissione parlamentare che in Inghilterra ha portato al Care Act 2014. Tra le sue numerose pubblicazioni: Carers and their Rights. The Law relating to Carers (Carers UK 2016); Disabled Children: A Legal handbook (Legal Action Group 2016, con S. Broach e J. Read); Community Care & the Law (Legal Action Group 2017); The European Union and the Right to Community Living (Open Society Foundation 2012, con C. Parker); Disabled People and the Right to Life (Routledge 2009, con J. Read); Disabled People and European Human Rights (Policy Press 2003, con J. Read). È autore anche di molti saggi scientifici tra i quali si segnala “The UN Convention on the Rights of Persons with Disabilities: a New Right to Independent Living?” (in The European Human Rights Law Review, 4, 2008, pp. 508 – 523, con C. Parker).

Per maggiori informazioni e contatti: dott.ssa Serena Vantin: segreteria.crid@unimore.it

 

Categorie: avvisi, newsletter

Articolo pubblicato da: Ufficio Stampa Unimore - ufficiostampa@unimore.it