Ti trovi qui: Home » Avvisi

Vita dallo spazio il 7 marzo un nuovo appuntamento per i Mercoledì del Polo Museale

Il Polo Museale Unimore in collaborazione con l'Associazione Cultura e Vita e con la Società dei Naturalisti e Matematici di Modena propone una nuova iniziativa nell'ambito del ciclo "Mercoledì del Polo Museale".

In programma per mercoledì 7 marzo ore 17,00 presso il Palazzo  del Rettorato (via Università, 4) a Modena la conferenza del prof. Giordano Cevolani, Geofisico e planetologo dell’Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima, già direttore dell’Area di Ricerca del CNR di Bologna. "Vita dallo spazio. Meteoriti-comete, un importante binomio per l'astrobiologiasarà introdotta dalla prof.ssa Elena Corradini, direttrice del Polo Museale.

" Il prof. Cevolani - ha spiegato la prof.ssa Elena Corradini - racconterà come gli studi condotti negli ultimi cinquanta anni racconterà comeli studi condotti negli ultimi cinquanta anni hanno dimostrato che tutti gli esseri viventi, da quelli più semplici come i batteri a quelli più complessi come l’Uomo, condividono lo stesso programma biologico.

"Relativamente all’origine della vita - ha spiegato il prof. Giordano Cevolani - esistono, in linea di principio, due correnti di pensiero, la prima che propende per un’origine spontanea qui sulla Terra (origine endogena), la seconda invece che ne sostiene l’origine extraterrestre (origine esogena) trasportata dalle comete, meteoriti e in generale dai corpi minori del sistema solare. Nella grande varietà di composti organici estratti da questo materiale che proviene dallo spazio, quelli di maggior interesse esobiologico sono gli aminoacidi di alcune meteoriti carbonacee incontaminate del tipo-Renazzo rinvenute in Antartide - e tra questi molti (circa la metà) dei 20 aminoacidi del nostro DNA, che sono tutti del tipo sinistrorso.  Questa preferenza mostrata dalla natura, è anche detta omochiralità,  proprietà posseduta dalle molecole chirali, caratterizzate dal fatto di avere una struttura non sovrapponibile alla loro immagine speculare (come ad esempio le due mani, cheir in greco significa mano)."

Categorie: avvisi

Articolo pubblicato da: Ufficio Stampa Unimore - ufficiostampa@unimore.it